sfoglia la gallery

rimodellare il gluteo

rendendo il fondo schiena funzionale alto e rassodato

L’intervento di torsoplastica è un’efficace procedura chirurgica di rassodamento e rimodellamento del fondo schiena e dei glutei, da qui vengono asportati le parti in eccesso di cute. Questo intervento è indicato nei casi di forte rilassamento della regione del fondo schiena dovuto ad un dimagrimento . Quest’ultima regione che può risultare ceduta o con una piega troppo estesa per ereditarietà risente fortemente della forza di gravità e la situazione di rilassamento della parte del fondo schiena tende a peggiorare fortemente con l’età e sbalzi di peso.

La torsoplastica è l’intervento per eccellenza più efficace infatti con le moderne tecniche chirurgiche eliminando la pelle in eccesso nella parte si riesce a rimodellare il gluteo rendendo il fondo schiena funzionale ed esteticamente alto e rassodato.

Durante la visita con il chirurgo verranno indicati gli aspetti che creano maggior disagio e verranno illustrati gli effetti della torsoplastica sul corpo per verificare i risultati che si otterranno. Per stilare un piano chirurgico personalizzato, lo specialista valuterà alcuni fattori come la qualità della pelle, dei tessuti, l’eventuale presenza di adipe, l’invecchiamento e il cedimento generale del corpo e gli obiettivi da raggiungere. La tospolastica prevede una cicatrice, detta anche ad ali di gabbiano generalmente non molto evidente. Alcuni pazienti preferiscono effettuare dei trattamenti di medicina estetica per renderla quasi invisibile . Il paziente dovrà illustrare la sua storia medica, verranno raccolte informazioni allo stato di salute generale, alle patologie passate, alle allergie, agli interventi chirurgici subiti o alle terapie in corso.

L’intervento viene eseguito in anestesia lombare, ha una durata tra 1-2 ore.     

Le prime medicazioni possono essere eseguite anche il giorno dopo intervento, occasione in più per avere informazioni per trascorrere al meglio il postoperatorio e favorire la guarigione. Dopo qualche settimana viene rimossa la fasciatura e rimosso qualche punto ma tutto ciò dipende dal chirurgo in base al quadro postoperatorio del paziente. Tutti gli interventi chirurgici richiedono una particolare attenzione al alimentazione postoperatoria. Da sottolineare che dopo intervento un certo gonfiore nella zona interessata è normale e bisogna evitare sforzi fisici, lavori pesanti e non sollevare pesi. Nel foglio dimissioni si dovranno assumere dei farmaci da assumere fino a quando per il chirurgo lo stato di salute del paziente è nella norma. Le normali attività possono essere riprese gradualmente dopo circa 2 settimane, nei primi giorni è opportuno stare a riposo per evitare di fare trazioni sulle suture. Con questo intervento i glutei  acquisteranno slancio e plasticità.