tendere la cute del viso

e far riacquistare al paziente un aspetto più giovane e piacevole

Il lifting del volto, detta anche ringiovanimento del volto, è l’intervento più noto e praticato per eliminare la lassità cutanea e le rughe. A prescindere da quanto tempo ci si prende cura del proprio viso le rughe sono una parte naturale dell’invecchiamento. Proprio perché sono naturali non significa che non è possibile fare un cambiamento armonico della faccia e del collo. Il lifting del volto consente di conferire al viso un aspetto più giovanile migliorando l’estetica dell’intero volto senza però alterare la sua fisionomia.

Una prolungata esposizione al sole, lo stress della vita quotidiana, una non corretta alimentazione, gli effetti della forza di gravità e il passare degli anni determinano inevitabili segni di invecchiamento del volto e del collo che si manifestano con rughe più o meno profonde intorno agli occhi e fra il naso e la bocca, con l’abbassamento delle guance e il formarsi di depositi di grasso localizzati prevalentemente intorno al mento e al collo.

Sia le donne che gli uomini possono beneficiare della chirurgia del lifting facciale. Le rughe interessano entrambi in ugual modo e l’intervento è popolare tanto negli uomini quanto nelle donne per ringiovanire l’aspetto del viso. Grazie ai lunghi capelli delle donne, le incisioni da un lifting facciale sono molto più facili da nascondere. Tuttavia, un buon chirurgo di lifting facciale può fare incisioni altrettanto poco appariscenti per un uomo.

Durante la prima visita il chirurgo deve analizzare attentamente la struttura del viso del paziente e capire dove e come intervenire. Tipicamente, passati i 40 anni si assiste a un cedimento dello zigomo che deve essere riposizionato. Il chirurgo deve illustrare al paziente di reintervenire su alcune strutture del viso. E’ importante valutare, inoltre, la qualità e l’elasticità della pelle e della struttura muscolare. E’ consigliabile sospendere il fumo di sigarette due settimane prima dell’intervento per evitare problemi di cicatrizzazione e sofferenza della pelle.

È normale che dopo l’intervento il volto del paziente abbia un certo gonfiore delle palpebre e delle altre zone, le attività più pesanti e faticose vanno evitate fino a che il gonfiore è del tutto sparito. In questo periodo tuttavia è possibile riprendere gradualmente il lavoro e le normali attività più leggere. È normale che per i primi periodi la pelle appaia secca e ruvida, per poi normalizzarsi con il tempo.

Il risultato di un intervento di lifting del viso è generalmente molto soddisfacente e duraturo ma non permanente, in quanto sarà sempre condizionato dal vostro stile di vita (aumento e perdite di peso, fumo, ecc.) e dagli inevitabili effetti della gravità e dell’invecchiamento. Una persona che ha avuto un lifting facciale può facilmente togliere 10 anni dal suo aspetto solo avendo questo tipo di chirurgia.