elevata precisione, tempi di guarigione ridotti, 

scarso sanguinamento e migliori cicatrici

Il laser CO2 pulsato produce, mediante il fenomeno della vaporizzazione, dei microscopici forellini nello spessore della pelle agendo con alta precisione al livello di profondità desiderato e minimizzando il danno termico sui tessuti.  In questo tipo di laser, il fascio luminoso viene emesso in modo da colpire solo microscopici punti, lasciandone altri intatti dai quali si crea la rigenerazione tissutale con una guarigione veloce e un relativo disagio per la paziente. I vantaggi del laser CO2 sono rappresentati da un ridotto danno termico, minor sanguinamento, minore infiammazione e miglior cicatrizzazione. In profondità, a livello dermico, il laser co2 frazionato provoca un riarrangiamento delle fibre collagene e un’attivazione dei fibroblasti, cioè delle cellule deputate alla formazione di nuovo collagene, acido ialuronico ed elastina. Il trattamento può essere applicato a tutto il volto o ad aree specifiche e può essere combinato con altri interventi quali: lifting cervico-faccialelifting medio-faccialelifting del sopracciglio. Dopo il trattamento la pelle rimane arrossata per qualche settimana, e in questo periodo é da evitare l’esposizione al sole o alle lampade abbronzanti, e dopo il trattamento il medico applicherà una crema antibiotica ed antinfiammatoria.  Il laser Co2 è da anni utilizzato anche in chirurgia al posto del bisturi tradizionale in molti tipi di interventi, in quanto riduce il sanguinamento, provoca una minor infiammazione e una miglior cicatrizzazione. 
In particolare il laser Co2 rispetto al bisturi tradizionale presenta un’elevata precisione, tempi di guarigione ridotti, scarso sanguinamento e migliori cicatrici.